La Casa della Notte- Redeemed

redeemed

  • NOME: Redeemed
  • SERIE: La Casa della Notte
  • AUTORE: P.C. & Kristin Cast
  • DATA DI PUBBLICAZIONE: 16/04/2015
  • PAGINE: 352
  • EDITORE: Casa Editrice Nord
  • TITOLO ORIGINALE: Redeemed
  • DATA DI PUBBLICAZIONE ORIGINALE: 14/10/2014
  • VOTO: 4 Stelle
  • CONSIGLIATO: NI

Buongiorno a tutti!!!

Spero abbiate passato un bel weekend, io ho studiato tutto il tempo statistica. 😥 Ma veniamo alle cose importati. Oggi vi voglio parlare del libro conclusivo della serie “La Casa della Notte”, “Redeemed”.

Partiamo dagli albori: la serie è composta da 12 libri ( se andate su questo link trovate tutti i libri della serie Già letti ) con protagonista una giovane ragazza, Zoey Redbird, che mentre affronta la propria trasformazione in una vampira si ritrova a dover salvare il mondo dalle forze del male, aiutata dai suoi amici e dalla dea dei vampiri Nyx.

Questa recensione mi mette in difficoltà: da una parte una serie che ho seguito con molto entusiasmo e piacere, dall’altra un finale un po’ deludente e buttato lì. I primi libri, devo dire, mi avevano veramente colpito per il modo con cui le autrici erano riuscite a trasmettere a trasmettere, attraverso una storia molto avvincente, la paura del cambiamento, della crescita e delle amicizie. Con il senno di poi, posso affermare che sono stati libri che mi hanno accompagnato durante l’adolescenza, e che nel loro essere, mi hanno aiutato molto a livello inconscio e non. Mettendo da parte metafore e tematiche, la trama si è sviluppata in maniera molto naturale anche attraverso i vari colpi di scena. Forse è per tutti questi pregi della serie prima di “Redeemed”, che quest’ultimo mi è sembrato un pugno nell’occhio. Capisco anche che alla fine di una serie portata avanti per otto anni, le scrittrici si siano stufate (è naturale, umano e giusto),ma non per questo giustifico il poco impegno che sembrano averci messo. Forse l’idea iniziale era di portare oltre al dodicesimo libro la storia, e arrivate a questo punto hanno cambiato idea…ergo per finire velocemente hanno compresso il tutto. Sinceramente non lo so. In realtà, non è il finale di per sé che delude, ma come è stato sviluppato.

Arrivando alla fine: Lo consiglio a tutti quelli che hanno già iniziato la serie, perché le cose che si cominciano, si devono finire. Di per sé non è un brutto libro ed è anche scritto bene. Le 4 stelle (non molto meritate) sono di rendita grazie ai libri precedenti.

Un abbraccio,

Diana!

Lascia un commento

Archiviato in Editrice Nord, libri

I Regni di Nashira – Il destino di Cetus

cetus

  • NOME: Il destino di Cetus
  • SERIE: I Regni di Nashira
  • AUTORE: Licia Troisi
  • DATA DI PUBBLICAZIONE: 28/04/2015
  • PAGINE: 396
  • EDITORE: Mondadori
  • VOTO: 4 STELLE
  • CONSIGLIATO: SI

Buongiorno a tutti!

Oggi vi voglio parlare dell’ultimo libro pubblicato da una delle mie scrittrici preferite: Licia Troisi. Per chi non la conoscesse è una delle autrici fantasy italiane più famose, e a ben dire! Con una laurea in astrofisica (tanto di cappello!) ha pubblicato più di 15 libri, tutti meravigliosi. LETTI TUTTI! Iniziamo!

“Il destino di Cetus” è l’ultimo libro della saga “I Regni di Nashira”, iniziato nel 2011 con “Il sogno di Talitha” e continuato con “Le spade dei ribelli” (2012) e “Il sacrificio” (2013). Per arrivare al succo della trama, la saga racconta le vicissitudini di una ragazza, Talitha, e del suo migliore amico, nonché schiavo di famiglia, Saiph, alla ricerca di un modo per salvare il mondo in cui vivono. La genialità della scrittrice, sicuramente influenza dalla sua laurea, è stata nel inventare questo mondo bellissimo e molto particolare illuminato da due soli che si rincorrono, in cui l’aria respirabile è poca e concentrata con la magia.

Il finale conclusivo di questa saga appassionante lascia con il fiato sospeso. L’ultimo libro, dove le risposte a tante domande sono finalmente svelate, l’ho letto tutto d’un fiato (1 giorno 🙂 ): mi sentivo anche io alla ricerca della verità con Talitha. Licia riesce ad alternare momenti di grande azione con altri di profonda riflessione con una maestria particolare, facendoti estraniare dal mondo che ti circonda. Ti ritrovi alle 2 di notte a ripetere in continuazione: “Ancora un capitolo e poi vado a dormire.” Speranza vana.

In conclusione: è davvero un bel libro e lo consiglio assolutamente. Personalmente tra i lavori della Troisi non è il mio libro preferito, (per chi volesse saperlo è la prima trilogia “Cronache del Mondo Emerso”, bellissimo, super-consigliato), ma questa preferenza è data soprattutto da una fortissima nota emotiva che mi lega alla mia adolescenza.

P.S. Lo sapevate che alcune protagoniste dei libri di Licia Troisi prendono i nomi da delle stelle?

Un abbraccio,

Diana

1 Commento

Archiviato in libri, Mondadori

Jurassic World- Un’avventura tutta da amare

jurassic-world-own-raptors-poster

Buon Giorno a tutti!

Avete visto il nuovo Jurassic world? No? Correte a vederlo, è un ordine!

Scherzi a parte, il film aveva una grande responsabilità alle spalle: generazioni e generazioni che sono cresciute con i primi tre film di grandissimo livello. A parer mio, queste aspettative le ha soddisfatte tutte e appieno. La pellicola è piena di dinosauri (giustamente) e realizzati in maniera eccelsa. L’azione non manca, anche se è distribuita diversamente rispetto ai primi film, cosa però che non guasta il ritmo. Quello che manca forse è l’effetto un po’ splatter degli anni ’90. Il regista Colin Trevorrow, sicuramente sotto la sapiente guida del produttore esecutivo Steven Spielberg, ha saputo esprimere lo spirito di Jurassic Park e adattarlo ai nostri anni.Gli attori Chris Pratt e  Bryce Dallas Howard sono stati molto bravi e hanno saputo coinvolgere.

Non voglio fare spoiler ma, alla fine del film avevo voglia di adottare un Velociraptor!!! E  ho detto tutto!

In poche parole, è un film che o ami o odi. Personalmente sono uscita dalla sala con la pelle d’oca e iper-adrenalinica; se fosse stato per me sarei rientrata a vedere lo spettacolo successivo.

Cinque Stelle Meritatissime!

Un abbraccio,

Diana

3 commenti

Archiviato in cinema